venerdì 9 maggio 2014

MELE ANTI-TUMORE


Nutrirsi di vegetali fa bene alla salute e aiuta a prevenire le malattie degenerative: è importante che le ricerche scientifiche forniscano dei dati a questa affermazione, di per sé già di buon senso. Eccone uno: gli oligosaccaridi delle mele arrestano, fino al 46% dei casi, il ciclo vitale delle cellule del cancro del colon umano in vitro e superato il farmaco chemio più comunemente conosciuto e usato, con effetto dose-dipendente.

Se il risultato della ricerca, effettuata in Cina presso l’Università di Xi’an, fosse confermato anche nella clinica, la cura per il tumore del colon (molto diffuso attualmente) andrebbe incontro a una rivoluzione, dal momento che gli oligosaccaridi (ossia gli zuccheri semplici contenuti nella frutta) sono molecole biologiche, che l'organismo umano assorbe naturalmente, mentre il farmaco chemioterapico viene recepito e trattato malissimo dall'organismo ed essendo, per sua natura, non biocompatibile, spesso scatena reazioni collaterali tossiche nel paziente.

Un dato già noto, sempre sulle mele, prendeva in considerazione l’altissima presenza di sostanze antiossidanti e protettive nei confronti del cancro presenti nella buccia. Le mele sono la fonte essenziale di polifenoli (prodotti del metabolismo della pianta): ognuna di esse può contenerne da 110 a 347 mg/100 g di frutto fresco. Sono anche una fonte di flavonoidi (chiamati Vitamina P), composti fitochimici pigmentati, anch’essi polifenoli antiossidanti.
Gli zuccheri semplici delle semplici mele, nonché le loro accattivanti bucce, rappresentano quindi una potente fonte di prevenzione del cancro al colon. Tutti i diritti riservati: a Madre Natura.


Fonti:

Li Q. et al. - Oligosaccharide from apple induces apoptosis and cell cycle arrest in HT29 human colon cancer cells -
Natural News
He X., Liu R.H. - Phytochemicals of apple peels: isolation, structure elucidation, and their antiproliferative and antioxidant activities 

Nessun commento:

Posta un commento