giovedì 3 luglio 2014

UN MINERALE IMPORTANTE: LO ZINCO

C’è un oligoelemento che può fornire un piccolo aiuto per contrastare la fame, migliorare la salute e l’integrità della pelle (acne, eczemi, cicatrici, capelli) e del corpo in generale, aiutando soprattutto nel contrastare le infezioni dell’apparato respiratorio: lo zinco.

Associato alla melatonina, è in grado di aumentare la qualità del sonno. Il fabbisogno è di 15-18 mg al giorno, dosaggio da non superare, pena una difficoltà nell’assorbimento del ferro e del rame.

I cibi che contengono più zinco sono quelli ad alto contenuto proteico: carne, pesce, uova; in seconda battuta, anche i legumi, i cereali (germe di grano e muesli), i prodotti integrali, i semi di sesamo e di girasole, le noci e le mandorle, i funghi, il latte e, tra le curiosità, lo sciroppo d’acero, lo zucchero bruno e il cacao. 

I vegetariani risultano spesso carenti di zinco, soprattutto nei globuli rossi: volendo aiutarsi con degli integratori, lo zinco viene meglio assorbito se si scelgono prodotti a base di acetato di zinco, e se viene ingerito lontano da un pasto a base di fibre alimentari, da alcool e caffè, da contraccettivi orali estro-progestinici e da tetracicline (antibiotici), che ne riducono l’assorbimento. L’uso di cibo lievitato, però, consente l’assorbimento di zinco anche se ingerito con fibre (frutta e verdura). La vitamina A è un facilitatore dell’assorbimento di questo micronutriente essenziale … non tanto conosciuto e utilissimo!

Fonti:
Biol Trace Elem Res online 2008
Rondanelli M. et al. - The Effect of Melatonin, Magnesium, and Zinc on Primary Insomnia in Log-Term Care Facility Residents in Italy: A Double-Blind, Placebo-Controlled Clinical Trial – J Am Geriatr Soc, 2011, Jan; 59(1): 82-90

Nessun commento:

Posta un commento